Lady Cristina

Qui ad Assùrdia, un faro ci sarebbe anche
ma è inutile a chi va per mare
incastrato com’è lungo la stretta darsena,
come una spina mortale nella trachea
di un gatto.
Quel bianco che svetta a fendere l’azzurro
serve più a me che resto a terra
per credere d’essere ancora in Portogallo.
Ma se dai ricordi arriva l’aria di Belem
lì, dietro Lady Cristina attraccata
misere spoglie già galleggiano
in un trolley.

Annunci

5 pensieri su “Lady Cristina

  1. La spina nella trachea del gatto. Come fanno a venirti certe cose? Brèv! (Ho letto con molto interesse, come puoi immaginare, anche il post sotto – tra l’altro all’inizio avevo equivocato, pensavo che il “gatto maledetto” fosse uno di Sant’Agata, chè come sai così ci chiamano).

    Liked by 1 persona

  2. A’t ringrazi 🙂 ah ah, ma non è che sulle prime, letto il titolo e dato l’argomento, ti eri sentito tirato in mezzo? Ora che me lo fai notare, mi diverto a immaginarti mentre scorri il post con cautela mista a terrore!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...